seguimi su Facebook seguimi su Twitter seguimi su YouTube

Biografia

Antonino Castorina è un politico italiano, nato a Reggio di Calabria a giugno del 1985, fa l'avvocato ed è sposato. Si tessera nella Margherita all'età di 16 anni e fonda sin da subito in Calabria una rete di Circoli tematici denominati "I Care". Giovanissimo, entra a far parte della segreteria cittadina della Margherita e a 17 anni viene eletto, prima come rappresentante al Liceo Classico "Tommaso Campanella" di Reggio Calabria e successivamente come Presidente della Consulta Provinciale degli Studenti.
Si iscrive all' "Università Mediterranea" di Reggio Calabria, dove si laurea e perfeziona i suoi studi a Dublino e Madrid. Durante il suo percorso universitario viene eletto con la lista "Dedalo" rappresentante di corso di laurea, consigliere degli studenti e consigliere di amministrazione dell'Ardis (Ente Regionale per il Diritto allo studio) con record assoluto di preferenze (oltre 3.500). Nel tempo libero fa l’arbitro di Basket (FIP). Ha fatto parte del comitato promotore regionale per la costituzione dei Giovani Democratici della Calabria e ha ricoperto il ruolo di responsabile organizzazione dell’Unione regionale della Calabria durante la segreteria di Luigi Guglielmelli.
Alle elezioni amministrative del 2011 a Reggio Calabria si candida con il Pd nel collegio provinciale n 19 e risulta il più votato in assoluto con 1.861 preferenze. Dopo una breve esperienza in segreteria regionale come responsabile dell'organizzazione entra nella segreteria nazionale dei Giovani Democratici con Fausto Raciti segretario ricoprendo il ruolo di Responsabile Legalità e Federalismo prima ed occupandosi poi dei settori Esteri ed Enti Locali. Ha lavorato al Parlamento Europeo come assistente Parlamentare al fianco di Pino Arlacchi e di Nicola Caputo ed all'ambasciata di Estonia a Roma come consulente. Ha scritto insieme a Davide Lacara un libro per Editori Internazionali Riuniti dal titolo: "Viaggio nelle Carceri" con l’introduzione di Roberto Giachetti e Rita Bernardini e l'intervista esclusiva a Raffaele Sollecito. Da sempre è in prima linea nel settore Giustizia: ha condotto diverse battaglie per la legalizzazione delle droghe leggere, la modifica del 416 ter e la questione carceraria.
Sotto la guida di Andrea Baldini ha ricoperto il ruolo di tesoriere e responsabile legalità per la segreteria nazionale dei Giovani Democratici. Ha fatto parte del gruppo di lavoro carceri all'interno del Forum Nazionale dei Giovani e della commissione nazionale "Cultura e Legalità" ed è tra i fondatori dell' Associazione "Atena Mediterranea", ad oggi a pieno titolo dentro il Consiglio Nazionale dei Giovani. E' stato fino al 2018 il delegato nazionale per l'associazione nazionale Forense di Reggio Calabria. Ha ricoperto per l' Anci Giovani Calabria il ruolo di responsabile per le politiche dell'immigrazione fino al 2018. In consiglio comunale di Reggio Calabria, dove è stato eletto con oltre 1.000 preferenze, ricopre il ruolo di capogruppo del Partito Democratico ed è stato Vice Presidente della Commissione Bilancio e componente della commissione elettorale. Coordina a livello regionale la componente "Energia Democratica" che si rifà alle posizioni di Anna Ascani attuale Vice Ministro dell'Istruzione.
Nel 2018 il Sindaco Falcomatà lo indica come componente del Consiglio di Amministrazione della Università per Stranieri per rappresentare il Comune di Reggio Calabria. 
Su delega del Sindaco Falcomatà ha preso parte più volte all'assemblea dei soci della SVI.PRO.RE ( Società partecipata della Città Metropolitana di Reggio Calabria) .
Ad agosto 2016, con 4.949 voti, viene eletto con Giuseppe Falcomatà al Consiglio della città Metropolitana di Reggio Calabria risultando in assoluto il secondo candidato più votato dell'intero consiglio ed il più votato tra i consiglieri comunali di Reggio Calabria. Nel mese ottobre 2016 Gianluca Callipo, Presidente nazionale di Anci Giovani, lo nomina nel coordinamento nazionale Anci Giovani chiedendogli di occuparsi del settore sport e del settore carceri. A Febbraio 2017 il Sindaco Giuseppe Falcomatà forma la sua squadra di governo nella città Metropolitana e gli affida le delicate deleghe al "Bilancio, Politiche Comunitarie ed Internazionali, Politiche per l'immigrazione, politiche Giovanili, Rapporti con gli enti Locali, Rapporti con la Conferenza Metropolitana e con i territori, Polizia Metropolitana e Formazione Professionale"
Nel 2018 viene nominato da Anci nella Commissione Nazionale delle Politiche per l'Immigrazione che segue per il Comune di Reggio Calabria e per la Città Metropolitana.
Per l'a.a. 2019/2020 ha svolto la qualifica di Cultore della Materia presso l'Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria nella materia " Management per l'Arte"
Dal 2019 fa parte dell'Ufficio Legale del Consiglio Nazionale dei Giovani e con decreto Sindacale dello stesso anno è componente del Comitato "Città Metropolitana-Fondazione Scopelliti" per curare  l'aspetto organizzativo e di promozione delle iniziative per la cultura della legalità e della memoria del Sostituto Procuratore Generale presso la Corte Suprema di Cassazione, Dottor Antonino Scopelliti.
Dal 2019 fa parte della Direzione Nazionale del Partito Democratico.